Home > Inghilterra > Indecisioni del week-end

Indecisioni del week-end


Live from 35 Merafield Road, Plymouth… Prima stanza a destra in fondo al corridoio in cima alle scale, riconoscibilissima per l’abbinamento arredo/carta da parati fuxi/rosa!!! Calafuria24 aggiorna dalla camera della sua host sorella Charlotte che e in partenza per Londra per delle esibizioni di danza, canto, jazz e tutto quello che di parallelo alla musica c’e!!! (le tastiere inglesi non hanno le lettere accentate) Una cosa che ho notato qua in Inghilterra e che molte persona hanno le idee abbastanza chiare… Vedi Charlotte che a 15 anni studia gia per quello che vorra fare da grande: la ballerina/cantante!!!

Per quanta riguarda noi le indecisioni sono sempre tante… Oggi per esempio non sappiamo ancora se andare a pattinare sul ghiaccio, se andare alla piscina coi giochi aquatici, se andare al museo o se andare al bowling… e io scommetto che come sempre finire al biliardo!!! Ma domani si spera nella guerra simulata con proiettili a vernice!!!

Melon24 che non puo postare foto…

P.S. Per la cronaca ho notata tante altre cose molto interessanti… Oltre alla solita guida a sinistra con il volante a destra, una cosa che mi impressionato molto e stata quella di assistere al fenomeno naturale delle maree oceaniche: il livello delle maree qua cambia anche dalla mattina alla sera e molto spesso rimane basso anche per piu giorni consecutivi!!!

Annunci
Categorie:Inghilterra
  1. 28 settembre 2009 alle 7.49

    “Vedi Charlotte che a 15 anni studia gia per quello che vorra fare da grande: la ballerina/cantante!!!”
    Non è essere decisi, bensì avere la possibilità di potersi dedicare all’arte tranquillamente. Io ad esempio volevo fare il wrestler, ma non essendoci altro di affine, ho passato quattro anni con la lotta libera, e ai fini pratici, è stato solo un passatempo, perché non mi sono avvicinato per niente a quello che avevo intenzione di fare. Spero per la signorina che non diventi un’alcolizzata qualora non dovesse raggiungere il suo fanciullesco sogno, perché spesso chi si dedica all’arte non considera quasi mai fatibile l’idea di poter lavorare come ogni comune mortale.
    Un saluto dalla costosa Cannes.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: